ISC CUPRA RIPATRANSONE » Pre-scuola a.s. 2018/19

ISC CUPRA RIPATRANSONE

Pre-scuola a.s. 2018/19

Print Friendly, PDF & Email

Le famiglie che hanno effettiva necessità di pre-scuola, per esigenze lavorative, devono presentare prima possibile domanda al Comune, utilizzando il seguente Modello:.RICHIESTA PRESCUOLA .

I Comuni si riservano di valutare, anche in base al numero delle richieste, se attivare o meno il servizio.

L’attività di pre-scuola si inserisce in una politica di sostegno alla famiglia e risponde ad esigenze sociali  particolarmente avvertite dalle famiglie ove entrambi i genitori, o l’unico genitore nel caso di nucleo monogenitoriale, sono occupati al momento dell’inizio delle lezioni scolastiche.
Il Servizio è istituito e fornito dal Comune, a richiesta dell’utenza interessata, nel rispetto dei seguenti requisiti:
* genitori presenti nel nucleo familiare entrambi lavoratori dipendenti, ovvero unico genitore lavoratore dipendente, mediante attestazione del datore di lavoro, occupati nell’orario di inizio delle lezioni;
* alunni che usufruiscono del servizio trasporto scolastico e che quindi possono arrivare alle sedi scolastiche prima dell’inizio delle lezioni;
* alunni in particolari condizioni di fragilità sociale opportunamente segnalati dall’assistente sociale competente.

La domanda di ammissione al Servizio deve essere presentata in Comune, utilizzando il modello “Richiesta pre-scuola” (pubblicato nell’articolo e presente nella sezione Modulistica del sito) prima dell’inizio dell’anno scolastico.
Eventuali variazioni relative alla situazione del nucleo familiare vanno comunicate tempestivamente al Comune per le valutazioni del caso.
Il Servizio viene erogato dal Comune alle famiglie richiedenti, a titolo gratuito, compatibilmente con la disponibilità di risorse economiche e professionali.
L’istituzione scolastica concede l’uso di locali ritenuti idonei allo svolgimento del Servizio
I genitori sono tenuti:
– ad informare il Comune circa eventuali problematiche di salute o di comportamento dei propri figli, di cui debbano essere messi al corrente gli operatori;
– a mantenere rapporti di serena collaborazione con gli operatori;
– ad istruire i propri figli circa il rispetto delle persone e delle norme di buon comportamento da mantenere.
Il Comune
– sospenderà dal Servizio alunni che, dopo reiterati richiami da parte degli operatori, continuano a mantenere comportamenti indisciplinati;
– manterrà rapporti di stretta collaborazione con gli operatori, i genitori e la Dirigenza Scolastica.